Detrazioni fiscali per ristrutturazione: come funzionano e come ottenerle.

Il 'Bonus casa' è un dispositivo fiscale che consente di beneficiare della detrazione del 50% delle spese sostenute per la ristrutturazione degli immobili. L'agevolazione consiste nella detrazione dell'IRPEF, suddiviso in un certo arco di tempo, delle quote dell'agevolazione.

Gli immobili che possono essere soggetti alla detrazione devono possedere i requisiti di destinazione residenziale. Il 'Bonus casa', per la ristrutturazione, include la medesima agevolazione per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe almeno A+ (A per il forno). Grazie al bonus, di cui si puo' usufruire anche per la ristrutturazione delle parti comuni in condominio, è possibile detrarre fino a 96.000 euro per ogni immobile.

Il titolare dell'immobile deve naturalmente seguire delle procedure di pagamento stabilite nei modi dall'Agenzia delle entrate. Tramite bonifico bancario con apposito modulo in cui vi è riferimento alla norma e i dati del beneficiante della detrazione (codice fiscale o partita iva se ne è in possesso, eccetera).

Ulteriori info: Agenzia delle entrate - Detrazioni fiscali, bonus ristrutturazioni